TRACER™ FLY

INSETTICIDA A BASE DI SPINOSAD,PER IL CONTROLLO DEI DITTERI TRIPETIDI

Composizione
Spinosad puro g 0,024% (= 0,24 g/l)
Coformulanti q. b. a g 100

Formulazione
Liquido

Registrazione
N. 15386 del 18/05/2012

Consentito in agricoltura biologica

Classificazione CLP

Download
SdS_TRACER FLY
TRACER FLY_Etichetta
TRACER FLY - Scheda prodotto

Categorie: ,

Descrizione

Caratteristiche
TRACER FLY è un nuovo prodotto per il controllo dei Ditteri Tripetidi. Il formulato contiene dosi estremamente ridotte di spinosad, una sostanza attiva ottenuta dalla fermentazione attivata da un batterio del suolo, il microorganismo Saccharopolyspora spinosa.
Attivo per ingestione e contatto su numerosi insetti, compresi i Ditteri, spinosad è mescolato ad un’esca speci ca attrattiva per i Ditteri Tripetidi e, nel formulato TRACER FLY, è un preparato da utilizzarsi mediante irrorazione su parte della vegetazione.

Confezioni
Taniche da 2 lt
(confezioni da 8 pz)

Informazioni aggiuntive

Biologico

Consentito in agricoltura biologica

CLP

Attenzione

Colture

Annona, Arancio amaro, Bergamotto, Cedro, Chinotto, Fico, Fico d'india, Kaki, Limetta, Mapo, Melograno, Tangelo, Tangerino, Agrumi, Arancio, Ciliegio, Clementino, Limone, Mandarino, Olivo, Pesco, Pompelmo, Susino

Patologie

Cocciniglia cotonosa, Cocciniglie

TRACER FLY non deve essere applicato come un normale trattamento ma in modo particolare e con volumi di acqua molto ridotti. Il
getto deve essere indirizzato verso le zone della chioma con minor presenza di frutti.
La tecnologia consigliata è quella che utilizza un ugello in grado di produrre un getto o schizzo unico. In questo caso, 1-1,2 L/ha di TRACER FLY vengono diluiti in 4 L/ha di acqua e la miscela viene applicata sul 50% delle piante (una la sì e una no), alternando le le trattate ad ogni applicazione ed evitando di ripetere il trattamento sulle stesse zone vegetali precedentemente trattate.
La chiazza di bagnatura ideale è di circa 30-40 cm di diametro.
Gli ugelli a cono con orizi D2-D5, senza piastrina vorticatrice interna e gli ugelli regolabili sono in grado di ottenere il tipo di applicazione desiderata.
I trattamenti devono essere eseguiti ad intervalli di 7-10 giorni, usando gli intervalli più brevi quando la frutta sta maturando o quando il livello delle popolazioni è piuttosto elevato.
Gli intervalli più lunghi si possono usare quando il numero di mosche catturate dalle trappole è basso.
È comunque importante ripetere il trattamento in caso di pioggia in quanto l’esca viene dilavata.

Agrumi (Arancio, Arancio amaro, Bergamotto, Cedro, Chinotto, Clementino, Limetta, Limone, Mandarino, Mapo, Pompelmo, Tangelo, Tangerino)
3 giorni di carenza
Mosca della frutta (Ceratitis capitata)
Dose: 1-1,2 L/ha | Volumi d’acqua: 4 L/ha
Le Concentrazioni più elevate aumentano il rischio di possibili problemi legati a presenza di fumaggini e conseguenti possibili decolorazioni della buccia del frutto.
N. trattamenti/anno: max 8

Olivo
7 giorni di carenza
Mosca dell’olivo (Bactrocera oleae)
Dose: 1-1,2 L/ha | Volumi d’acqua: 4 L/ha
Le Concentrazioni più elevate aumentano il rischio di possibili problemi legati a presenza di fumaggini e conseguenti possibili decolorazioni della buccia del frutto.
N. trattamenti/anno: max 8

Fico
7 giorni di carenza
Mosca della frutta (Ceratitis capitata)
Dose: 1-1,2 L/ha | Volumi d’acqua: 4 L/ha
Le Concentrazioni più elevate aumentano il rischio di possibili problemi legati a presenza di fumaggini e conseguenti possibili decolorazioni della buccia del frutto.
N. trattamenti/anno: max 5

Melograno
7 giorni di carenza
Mosca della frutta (Ceratitis capitata)
Dose: 1-1,2 L/ha | Volumi d’acqua: 4 L/ha
Le Concentrazioni più elevate aumentano il rischio di possibili problemi legati a presenza di fumaggini e conseguenti possibili decolorazioni della buccia del frutto.
N. trattamenti/anno: max 5

Kaki
7 giorni di carenza
Mosca della frutta (Ceratitis capitata)
Dose: 1-1,2 L/ha | Volumi d’acqua: 4 L/ha
Le Concentrazioni più elevate aumentano il rischio di possibili problemi legati a presenza di fumaggini e conseguenti possibili decolorazioni della buccia del frutto.
N. trattamenti/anno: max 5

Annona
7 giorni di carenza
Mosca della frutta (Ceratitis capitata)
Dose: 1-1,2 L/ha | Volumi d’acqua: 4 L/ha
Le Concentrazioni più elevate aumentano il rischio di possibili problemi legati a presenza di fumaggini e conseguenti possibili decolorazioni della buccia del frutto.
N. trattamenti/anno: max 5

Fico d’india
7 giorni di carenza
Mosca della frutta (Ceratitis capitata)
Dose: 1-1,2 L/ha | Volumi d’acqua: 4 L/ha
Le Concentrazioni più elevate aumentano il rischio di possibili problemi legati a presenza di fumaggini e conseguenti possibili decolorazioni della buccia del frutto.
N. trattamenti/anno: max 5

Pesco
7 giorni di carenza
Mosca della frutta (Ceratitis capitata)
Dose: 1-1,2 L/ha | Volumi d’acqua: 4 L/ha
Le Concentrazioni più elevate aumentano il rischio di possibili problemi legati a presenza di fumaggini e conseguenti possibili decolorazioni della buccia del frutto.
N. trattamenti/anno: max 4

Susino
7 giorni di carenza
Mosca della frutta (Ceratitis capitata)
Dose: 1-1,2 L/ha | Volumi d’acqua: 4 L/ha
Le Concentrazioni più elevate aumentano il rischio di possibili problemi legati a presenza di fumaggini e conseguenti possibili decolorazioni della buccia del frutto.
N. trattamenti/anno: max 4

Ciliegio
7 giorni di carenza
Mosca della frutta (Ceratitis capitata)
Dose: 1-1,2 L/ha | Volumi d’acqua: 4 L/ha
Le Concentrazioni più elevate aumentano il rischio di possibili problemi legati a presenza di fumaggini e conseguenti possibili decolorazioni della buccia del frutto.
N. trattamenti/anno: max 5

Avvertenze
TRACER FLY richiede un tipo di applicazione particolare, diversa da quella dei tradizionali prodotti antiparassitari e si consiglia quindi di usare il prodotto strettamente da solo.
Il formulato diluito in acqua deve essere utilizzato entro 12 ore dalla preparazione.
È altresì importante non tenere il prodotto già diluito con acqua in contenitori sigillati.
Il prodotto, usato da solo, non ha evidenziato problemi di totossicità sulle varietà testate delle colture in etichetta.

AGRISYSTEM srl - Via dei Bizantini 216,
88046 Lamezia Terme (CZ)
Tel. 0968 461121 - Fax. 0968 464455
infoweb@agrisystem.srl
C.F. e P.IVA 02146460791
Iscrizione Reg. Imprese 155292
Capitale sociale € 76.500,00 i.v.